mercoledì 23 febbraio 2011

DEMOCRAZIA FLACCIDA



L’Italia. E gli italiani dei deboli.
Pensiamo che nascondendo la testa nella “monnezza zuffunnata” le cose vadano a posto.
Noi viviamo nell'epoca in cui la gente è così laboriosa da diventare stupida (Oscar Wilde), e siamo anche convinti che tutto ciò sia giusto e sufficiente.
Insomma lavoro e produco e pago le tasse che altro devo fare?
PENSARE, PER ESEMPIO.
Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia se arrivano al potere gli sciocchi, corrompono il potere (G.B.Shaw), e mi pare che ci siamo.
Come hanno agito i governi, e parlo anche dei governi precedenti, senza mai pensare al FUTURO (siamo una nazione di vecchi, l’età media è 44 anni contro i 24 dell’Egitto) di questo Paese.
Nessuna riflessione VERA sulla Famiglia se non per leccare il culo al Vaticano e rompere le palle con più di un referendum su diritti inalienabili e personalissimi quali divorzio e aborto (nessuno ti costringe a divorziare o a abortire, in Italia c’è un enorme divario tra l’oltre 50% di divorzi della Liguria verso un singolare 15% della Calabria).
Così è successo che la mia generazione, born in the sixties, abbia faticato per creare famiglie.
Sebbene anche laureati (non molti ma qualcuno ci è riuscito), il lavoro non c’era (se poi eri di genere femminile “apriti cielo” e qui emerge la diseguaglianza) o se c’era non era sicuro, l’unica prospettiva era la fuga all’estero.
Niente soldi, niente famiglia, niente figli. Ecco il calo demografico. La demografia è potere, dicono i cinesi, ma anche i preti che vogliono adepti abbondanti e senza cervello.
Riassumo: NESSUN PROGRAMMA PER FAMIGLIE ISTRUZIONE LAVORO.
Passiamo ad altro. La sanità per esempio. Non so voi, ma io che vivo nel “ricco nordest” da un paio di anni vedo i medici di base, bravi tra l’altro, STRACOLMI. Nella sale di attesa c’è un raffronto di sette anziani e uno attivo. L’attivo perde anche una giornata per una ricetta e una visita. Poi le code per gli esami che puoi agevolmente saltare se PAGHI (una mia amica di Mestre si è sentita chiedere 12.000 euro per la madre che ha urgenza di una operazione entro questo mese, sennò l’operazione diventa inutile visto che la sanità pubblica l’ha messa in giugno). Poi il 2010 è stato un anno di gravi influenze, tutti hanno avuto almeno una influenza e molti anche una ricaduta con febbrone da cavallo, mica come la TEMIBILE H1N1 dell’anno scorso che è passata inosservata (serviva però per giustificare acquisti di vaccini, quest’anno invece nessuno si è preoccupato).
Riassumo: NESSUN PROGRAMMA PER FAMIGLIE ISTRUZIONE LAVORO SANITA’
Il territorio e l’ambiente italiano sono devastati da una storica mancanza di programmazione e pianificazione, siamo all’esaurimento delle risorse non rinnovabili quali il prezioso suolo agricolo per costruire miriadi di inutili capannoni e centri commerciali. Serviva per ripulire il denaro sporco, come impedirlo.
Italia giardino d’Europa è soffocata da inquinamento strade capannoni munnezza, ma non ha una serie legge urbanistica, o una legge sul paesaggio o una legge sull’architettura. Da noi si fanno solo case per le compravendite immobiliari, quindi come obiettivo il basso costo e l’alto guadagno e non l’inserimento paesistico o il fatto che devono essere sane e durare nel tempo. Meno male che l’Europa impone livelli MINIMI di rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico e obbligatori, sennò non ho idea di come saremmo (Direttive europee che in Italia diventano leggi scritte male e così paghiamo anche fior di infrazioni).
Riassumo: NESSUN PROGRAMMA PER FAMIGLIE ISTRUZIONE LAVORO SANITA’ PIANIFICAZIONE URBANISTICA RISPETTO AMBIENTE PAESAGGIO
Ci saranno sempre degli eschimesi pronti a dettare le norme su come si devono comportare gli abitanti del Congo durante la calura. (Stanislaw Lec)
E QUESTO E’ IL MODELLO DELLA NOSTRA IPERTROFICA ATTIVITA’ LEGISLATIVA, ottima per essere immediatamente ignorata e superata da sentenze di controriforma del Consiglio di Stato o della Cassazione (la materia dell’urbanistica ne è pienissima).
Saremmo anche un Paese di una certa rilevanza e peso politico ed economico.
Ma siamo riusciti a rendere povera la classe media degli anni ottanta e ricchissimi i ricchi. Sembra una gestione da paese dittatoriale.
Riassumo: NESSUN PROGRAMMA PER FAMIGLIE ISTRUZIONE LAVORO SANITA’ PIANIFICAZIONE URBANISTICA RISPETTO AMBIENTE PAESAGGIO ECONOMIA MA TANTA INUTILE FINANZA
E infine la POLITICA ESTERA.
Faccia di Gomma Frattini (sembra sempre sul punto di chiedere un aperitivo) rappresenta forse se stesso e il capo, ma non noi.
Non vale nulla e la nostra politica estera valeva molti anni fa, quando potevano dire qualcosa sulla Palestina (Andreotti), ma adesso cosa può dire l’Italia del baciamano B. a Gheddafi??
QUINDI ZERO POLITICA ESTERA.
Ci stiamo estinguendo e ne siamo lieti.
Alcuni scienziati affermano che l'idrogeno, poiché sembra essere ovunque, è la sostanza basilare dell'universo; non sono d'accordo. Io dico che c'è molta più stupidità che idrogeno, e che quella è la vera sostanza costitutiva dell'universo. (Frank Zappa)

Daniela

25 commenti:

  1. Ma cosa dici, ma perché dovremmo pensare al futuro? C'è il nostro stellone italico! O no?

    Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. (Eleanor Roosevelt)

    Credo che nel dopoguerra c'era la capacità di sognare, si partiva da una situazione disastrosa, ma c'era l'entusiasmo di avere il futuro nelle proprie mani. Si è pianificato, qualcosa bene altro no. Ma si è pianificato.
    Ed i risultati si sono visti.
    In seguito non si è fatto più. A governarci sono rimasti quelli di allora, ormai non avevano più da sognare, alcuni si sono fatti da parte, altri sono morti, sono rimasti solo quelli che volevano arraffare e ne sono arrivati altri della stessa pasta. Scontiamo ancora il fatto che non c'è stato ricambio nella nostra classe politica e continua a non esserci. C'è un rinnovo per gemmazione, non un vero rinnovo. Si sostituiscono le pedine non più utilizzabili con altre equivalenti, spesso di qualità inferiore, ma meglio controllabili, ma governa sempre lo stesso comitato d'affari. Si allarga un po', ingloba nuovi livelli malavitosi, ma sono sempre loro. Cosa vuoi che gli importi del futuro? Sono cavallette, consumano tutto quello che trovano, poi voleranno via a distruggere altrove.
    Ci sono nel nostro paese persone che hanno sogni, ci sono persone che saprebbero pianificare (o almeno ci sono state, chi ha il coraggio e può se ne va), ma non sono certo al governo e mai ce le faranno andare.
    La democrazia è flaccida, perché governata da esseri di gomma, gomma saldamente incollata alle poltrone.

    RispondiElimina
  2. Diceva l'agente Smith in MATRIX :"Desidero condividere con te una geniale intuizione che ho avuto, durante la mia missione qui. Mi è capitato mentre cercavo di classificare la vostra specie. Improvvisamente ho capito che voi non siete dei veri mammiferi: tutti i mammiferi di questo pianeta d'istinto sviluppano un naturale equilibrio con l'ambiente circostante, cosa che voi umani non fate. Vi insediate in una zona e vi moltiplicate, vi moltiplicate finché ogni risorsa naturale non si esaurisce. E l'unico modo in cui sapete sopravvivere è quello di spostarvi in un'altra zona ricca. C'è un altro organismo su questo pianeta che adotta lo stesso comportamento, e sai qual è? Il virus. Gli esseri umani sono un'infezione estesa, un cancro per questo pianeta: siete una piaga. E noi siamo la cura."

    RispondiElimina
  3. Da Nature del 7 gennaio 2010 estraggo un 'articolo "Scoperta genetica: L'uomo è in parte un virus" - Tutti noi potremmo essere meno umani di quanto pensiamo. Una nuova ricerca rivela che il genoma umano è in parte un virus, per la precisione il Bornavirus, portatore di morte per cavalli e pecore.
    Sembra che 40 milioni di anni fa, questo virus abbia inserito parte del suo materiale genetico nel nostro DNA.
    il DNA umano si evoluto anche grazie al contributo di batteri ed altri microrganismi e che le nostre difese immunitarie hanno fatto ricorso a quel materiale genetico per difendersi dalle infezioni.
    Sembra che fino all’8% del nostro genoma potrebbe ospitare materiale genetico dei virus.
    Questa “infezione preistorica” potrebbe però non essere solo un fatto antico, ma un evento in grado di ripetersi anche con i moderni Bornavirus, capaci di inserirsi nel nostro DNA e creare mutazioni, malattie come la schizofrenia o, più incredibilmente, anche cambiamenti nel nostro percorso evolutivo.
    Insomma, il nostro futuro potrebbe essere un percorso da fare a braccetto con i virus. A questo punto non si può che dare ragione all’Agente Smith di Matrix nella sua convinzione che soltanto un altro organismo sul pianeta si comporta come l’uomo: il virus.

    RispondiElimina
  4. ti riposto quello che ho messo da beppe:

    ----------------------------------------------

    il civilissimo occidente si spaventa per il possibile arrivo di milioni di profughi dai paese nordafricani in guerra civile.

    guerra civile?

    guerra civile un cazzo!

    i popoli in quesione stanno, loro, cercando di levarsi dai coglioni dei dittatori assassini che li hanno sfruttati per decenni, regalando le ricchezze della loro terra al "civile" occidente, che ora stringe le chiappe!

    ogni morto di quei paese è stato ucciso anche da noi.
    da noi che abbiamo consumato il loro petrolio, il loro gas, i loro metalli,
    che abbiamo permesso che i nostri governi foraggiassero con armi e soldi questi assassini.

    e adesso, leghisti della michia in prima linea, ci domandiamo "dove" li mettiamo sti disperati?

    una famiglia di profughi a carico di ogni ricca famiglia occidentale, quelle famiglie di politici, finanzieri, industriali che hanno causato tutto questo.

    che il bossi, il trota, il borghezio, la gelmini, la carfagna, il la russa, il gasparri, il nenerottolo e tutta a compagnia bella, chi sino ad oggi hanno stragoduto dei prodotti nord africani, a spese nostre, se ne prendano una bella fetta in casa, a spese loro.

    e non solo gli italiani, ma anche gli altri "civili" popoli europei, a cominciare dai francesi che hanno rotti i coglioni fino a poco tempo fa, in africa, seguiti dagli inglesi e via via tutti gli altri.

    per gli americani, pardon, statunitensi, il discorso sarebbe più lungo, quindi preferisco sorvolare.

    l'occidente ha finito di spappolare le palle all'estero.

    sono occidentale anche io, ma a mia insaputa, cazzo!

    ----------------------------------------------

    quindi avremo a che fare con popoli più giovani, alla quale non riusciremo a dare nè futuro nè lavoro.
    come del resto ai nostri, pochi, giovani.
    è il risultato di cento anni di "benessere" sulle spalle degli altri.

    RispondiElimina
  5. Cara Daniela, questa cosa del virus meriterebbe un post che spieghi dettagliatamente, magari con qualche riferimento/link, questa straordinaria teoria (dico bene: teoria? No, perché, non vorrei mai...). Certo che di ragioni per esseri incaz... arrabbiati, ce ne sono! La chiosa del Mandi ribadisce molto bene il concetto del post, ma soprattutto ne spiega le implicazioni. d'altronde "metà della nostra economia è in mano alla Libia, meno male che l'altra metà è in mano... alla mafia!" (Maurizio Crozza)

    RispondiElimina
  6. Daniela non dimenticare che hai promesso, se le avessi trovate, di pubblicare tutte le dichiarazioni di quei "galantuomini" dei parlamentari che hanno cambiato casacca andando al pdl.

    Le hai trovate?

    Ciao, bel post
    come fare a non condividerlo?

    RispondiElimina
  7. Per MANDI.
    Si hai ragione, anche io sono occidentale a mia insaputa, se occidentale significa essere così privo di pensiero e pieno di egoismo!
    Grazie bellissima risposta!

    RispondiElimina
  8. Per ROBY.
    Non è una teoria. A presto devo correre i miei virus mi stanno dicendo che devo scappare...;)
    P.S. Nature è una rivista scientifica.

    RispondiElimina
  9. Per ALDO.
    Appena li trovo figurati se non faccio un post che ovviamente chiamerò in tuo onore ZUFFUNNATI DI MUNNEZZA.

    RispondiElimina
  10. Condivido in pieno il tuo commento Mandi!
    Avevo fatto considerazioni simili (ma forse meno chiare) in un sottocommento ad un commento della principessa sissi:
    Mi pare lo stesso meccanismo delle esternalizzazioni delle aziende si pretende di avere i vantaggi e di scaricare all'esterno (in quel caso sull'ambiente, sulla comunità, in questo sui paesi che in varie forme e grado si sfruttano) tutti i costi.

    In questo momento, oltre ad essere giusto dal punto di vista umanitario e del diritto internazionale, è anche lungimirante ed eviterà guai ben maggiori in futuro, attrezzarsi per accoglierli nel modo migliore (certo anche coinvolgendo il resto dell'Europa) e non cercare scuse per evitarlo ed aggiungere altre catastrofi.


    Riguardo al virus, è simpaticissimo l'accostamento fatto da Daniela, ma ricordo che si tratta di un meccanismo già conosciuto che ha contribuito ricombinazione del materiale genetico di tutte le specie animali (cioè a portare porzioni di DNA da un individuo all'altro anche di specie diverse), nella maggior parte dei casi causando danni, o provocando mutazioni che sono finite con l'individuo stesso che le ha ospitate, in qualche caso portando a modifiche che hanno portato vantaggi e si sono replicate nella specie. Lo studio in questione aggiunge una misura più precisa di quanto ci sia nel nostro patrimonio genetico che ha questa origine ed in particolare il contributo dato da un virus ben preciso.

    RispondiElimina
  11. GRAAAANDE OBBIE!!!

    RispondiElimina
  12. Obbie che fai mi rubi il mestiere?
    Stavo rispondendo io riguardo ai virus ma mi hai preceduto.

    Grazie Daniela
    anche se essere accostato alla parola munnezza non è che mi esalti tanto... eheheh..
    Non ti preoccupare che lo so che intendevi omaggiarmi.

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  13. Eh eh.
    Biologia la feci anch'io ed anche genetica.
    Ciò non toglie che puoi chiarire meglio!
    ;-)

    Ma sarai dei nostri il 30 aprile e/o 1 maggio?

    RispondiElimina
  14. Aldo!!
    Visto che questo è un post di citazioni ecco qua:

    DAI DIAMANTI NON NASCE NIENTE
    DAL LETAME NASCONO I FIOR.

    Nel tuo caso DALLA MUNNEZZA possono nascere fior di pensieri e di riflessioni che dai dimanti smerigliate di "trasmissioni" televisive non potranno mai nascere.

    CHE NE SANNO LORO DELLA MUNNEZZA ZUFFUNNATA?

    Non arrivano nemmeno a quella utilità, sono meno.

    Meno dell'entropia.

    RispondiElimina
  15. SICCOME SONO LA AUTRICE DEL POST ECCO IL POST SUL BLOG DI GRILLO A CUI IL FRATELLONE AVEVA RISPOSTO...
    o strabismo dei paesi occidentali che da una parte si sentono PORTATORI DI DEMOCRAZIA, dall'altra pur di fare affari (energetici, armi, medicine) si accordano anche con Satana.
    I dittatoruncoli del nord Africa hamno anche fatto credere che l'ISLAM fosse pericoloso.
    I popoli del nord Africa non stanno facendo una questione di RELIGIONE, ma di DEMOCRAZIA, giustizia e libertà.
    La miccia detonante della rivolta dei popoli nordafricani (a noi simili perchè stiamo tutti sulle sponde dello stesso mare...http://blog-condiviso.blogspot.com)è stata la morte di un giovane che si è bruciato vivo dalla disperazione. Mohamed Bouaziz proveniva da una famiglia di classe media ed era laureato ma non trovava lavoro. Allora ne faceva uno più umile, l'ambulante ma anche questo gli è stato impedito.
    Molti si sono immedesimati ed è iniziata la rivolta, civile in Tunisia, poi in Egitto. Non poteva non allargarsi ai paesi limitrofi, Algeria, Marocco e infine la Libia.
    Non ci voleva molto a capirlo.
    Eppure gli Europei e gli USA han fatto finta di niente e l'hanno sottovalutato.
    Eppure sono loro che con i dittatoruncoli nordafricani hanno depredato quei paesi e i loro abitanti.
    Cosa può essere un senso innato di superiorità , indifferenza, ignoranza, superficialità??
    Adesso busseranno alle porte dell'Europa ovvero perlopiù Italia, ma anche Malta Grecia Francia e Spagna.
    GIUSTAMENTE DICO IO.
    Mentre con una miopia devastante l'Europa è cresciuta con il mito del PIL disinteressandosi se non a parole dei diritti umani, e così facendo si è semopre più spostata verso IL NORD EUROPA, quando invece avrebbe dovuto occuparsi del Mediterraneo, base della nostra cultura europea.
    ADESSO LA DISTANZA E' MASSIMA.

    Le persone che da là stanno fuggendo sono rifugiati politici??
    E ALLORA SI TENGONO E SI AIUTANO.
    E un paese come l'Italia, grande e grosso, ricco e grasso, non riesce a farlo??
    E l'Europa non è in grado di collaborare con il sud di se stessa per affrontare una EMERGENZA UMANITARIA??

    RispondiElimina
  16. ALTRO POST CHE HO MESSO SUL BLOG DI GRILLO

    RIGUARDA UN RAGAZZO ERITREO CHE MI HA INTERCETTATO IN RETE

    CHE MI HA CHIESTO AIUTO DA SETTEMBRE 2010

    AL QUALE HO SAPUTO SOLO DIRE "VEDO SE TROVO QUALCHE RISPOSTA QUI" NON POTENDO FARE MOLTO ALTRO (che ne so io di come si aiutano i rifugiati)

    MI SONO DATA DA FARE (per quanto possibile, ma mi sembra poco) E HO SCOVATO UN PRETE MISSIONARIO CHE AIUTA I PROFUGHI DELL'AFRICA

    allora gli ho detto "SCRIVI LI'!"

    Lui ha scritto.

    RISPOSTA ZERO.

    ALLORA HO CERCATO TRAMITE LE SOLITE FOTTUTE RACCOMANDAZIONI (un amico di una mico del prete)

    RISPOSTA ZERO anche dopo diverse sollecitazioni (una ieri)

    ECCO COSA HO SCRITTO:
    In rete mi tempo fa, ottobre 2011, mi aveva intercettato un ragazzo eritreo di 27 anni che sopravviveva in Libia lavorando in nero per delle Multinazionali. Un ragazzo che parlava tre lingue (arabo inglese e italiano) e che usava il PC.
    Un ragazzo che aveva vinto una borsa di Studio per il POLI di MI ma che fu trattenuto a tempo indeterminato dal suo governo eritreo per "fare il militare".
    Un ragazzo che scappò dall'Eritrea e che cercava di mandare denaro a ciò che rimaneva della sua famiglia, almeno perchè avessero una capra.
    Un ragazzo rifugiato in Libia dalla quale cercava di fuggire con strade ONESTE, cercando appoggi come rifiugiato politico in Italia in Canada in Svizzera.
    Che ho cercato miseramente di aiutare dando il nome di un prete che dalle mie parti pare faccia qualcosa.
    Che non ha mai risposto.
    E allora ho cercato la "raccomandazione", ma devo essere poco portata a queste cose perchè tutto si è fermato.
    Non potendo fare nulla per lui se non ASPETTARE che il prete si muovesse, ci scrivevamo, ed era un ragazzo meraviglioso.
    Parole di saggezza di rispetto e di cultura.
    Magro, con enormi occhi neri, impaurito, ma con uan EDUCAZIONE e una RISPETTO che i cuoi coetanei italiani nemmeno sanno dove si trovi.
    Da tempo non lo vedo più on line.
    Non so più nulla.
    E adesso vedo stragi dall'alto su gente inerme che vuole rispetto e democrazia.
    Mi sento impotente e molto triste.
    E lontana dai pagliacci ladri assassini che ci governano.

    POI IERI HO SCRITTO AL BLOG DI GRILLO

    SPERANDO CHE ALMENO LORO

    MI ASCOLTINO

    E PUBBLICANDO L'APPELLO

    SI TROVI FINALMENTE QUALCUNO

    CHE NON SOLO PARLA A VANVERA

    MA CHE SIA CAPACE DI FARE

    Ieri Danielson (è un destino il mio nome) ha risposto ai miei messaggi per capire se stesse bene.
    Ieri stava bene, era riuscito a comunicare con me tramite un NETCAFE'.

    Solo che poi mi ha detto che non avrebbe potuto più.

    Il messaggio chiudeva dicendo che sentiva spari e urla ma che siccome anche lui era un bersaglio (lui è un senza nome in Libia e nelle rivolte le prede facili diventano un invito allo sfogo) non prevedeva di poter rientrare in rete presto.

    RispondiElimina
  17. Questa cosa che denunci è gravissima.
    Forse rivolgendosi a Don Gallo, chissà! Certo che in quei paraggi la vita è appesa ad un filo, e vai a sapere chi potrebbe dargli una mano!

    RispondiElimina
  18. Dalla diretta di repubblica:

    Una lista di 500 nomi di emigrati clandestini in Libia, quasi tutti di nazionalità eritrea e in molti registrati come richiedenti asilo presso l'Ufficio delle Nazioni Uniti per i Rifugiati di Libia in tempi in cui era ancora operativo, è in corso di realizzazione a Tripoli. Si tratta di 500 migranti clandestini che un organismo internazionale si è impegnato a portare fuori dalla Libia. A preparare questi nomi sono dei religiosi della Chiesa di San Francesco a Dahra, in centro città, contattati dall'Ansa questa mattina.

    RispondiElimina
  19. Speriamo che Danielson riesca a trovare un rifugio.
    Ecco un suo pensiero, giusto per capire come un ragazzo di 27 anni CON TUTTI QUEI PROBLEMI E DIFFICOLTA' riesca comunque amnatenre una umanità strepitosa, un pugno in faccia per tutti noi che spesso ci commiserimao per cose futili:

    L'arte della vita sta nell'IMPARARE A SOFFRIRE e nell' IMPARARE A SORRIDERE.

    The art of life lies in LEARNING TO SUFFER and LEARNING TO SMILE.

    Life is not fair but it`s still good-get used to it!

    ovvero la vita non è un granchè ma è sufficientemente buona per abituarsi.

    *If you mess up, it`s not your parents` fault, so don`t whine about your mistakes-learn from them.

    ovvero se sbagli non dare la colpa ai tuoi genitori, fa in modo di imparare dai tuoi errori senza frignarci sopra.

    RispondiElimina
  20. Si speriamo che sia tra quelle persone e che comunque se la cavi.

    Le sue frasi sono molto toccanti, si intuisce che ha dovuto passare prove molto dure, ma che le ha sapute affrontare in maniera positiva.
    Mi sembrano un insegnamento importante per chiunque.

    RispondiElimina
  21. ...invece di lui....tronisti e veline...mi ritoccherà vomitare...credo...

    RispondiElimina
  22. Il pensiero di essere l'evoluzione di una parte di un virus è decisamente agghiacciante.

    RispondiElimina
  23. ... e sorprendente! Una bella mazzata alla superbia dell'uomo, almeno quel segmento dell'homo sapiens che capisce qualcosa.

    RispondiElimina
  24. Che ci siano in Italia molti fessi non v’è dubbio, come io non ho dubbi che la maggior parte di loro non sono attrezzati per capire.
    Mi convince un po’ meno la teoria in base alla quale i furbi sono fessi senza saperlo e ancor ameno che non si accorgono delle malefatte dei potenti.
    Qualificare i furbi come fessi è un ossimoro errato.
    I furbi sanno delle malefatte dei potenti, sanno che sono comportamenti indebiti ma non sono capaci di dare un giudizio etico-morale di condanna di questi comportamenti.
    In questi casi in che cosa consisterebbe la loro furbizia?
    “Sono così ingenui che non si accorgono delle malefatte dei potenti, che credono a tutte le loro giustificazioni, anche le più improbabili, le più inverosimili.”. Questa è la descrizione del fesso in tutte le sue gradazioni, non del furbo, il quale viene definito dal dizionario “abile nell'agire secondo il proprio tornaconto”, quindi il furbo persegue il proprio tornaconto e quando non lo raggiunge non vuol dire che sia in realtà un fesso; può essere stato ingannato da uno più furbo di lui o dall’imponderabile, dall’imprevedibile.
    Altra cosa sono gli ingenui che vogliono far credere di essere meno ingenui di quanto sono in realtà. Dalle mie parti vige un proverbio che recita: “Fai il fesso per non andare in guerra”, cioè ti scansi eviti, tenti di non fare azioni dalle quali possono derivare danni. Ecco, questi sono coloro che sono meno fessi di quanto vogliono sembrare.
    Convengono che in molti è subentrata la rassegnazione, l’incapacità di ribellarsi, a mio giudizio non tentano nemmeno di capire, vi hanno rinunciato. Che dire di questa massa? Solo che non hanno ancora toccato il fondo, ma quando avverrà, se avverrà, non avranno alternativa, dovranno ribellarsi, come sta accadendo nel nord Africa.
    Spostando il discorso sui nostri parlamentari, che in 315 hanno votato a favore della mozione che Berlusconi era davvero convinto che prostituta minorenne fosse la nipote di un capo di Stato, beh quelli non sono certo dei fessi, sono persone indegne, ma non hanno fatto che perseguire il loro tornaconto, infischiandosene del bene collettivo. È noto che dal 1° febbraio non godono più del vitalizio dopo due anni, sei mesi e un giorno di legislatura, adesso invece solo a scadenza naturale della legislatura, cioè cinque anni tondi.
    Berlusconi lo sa, ha la forza politica e la potenza economica per compensare o punire.
    Ma l’opposizione? Che fa l’opposizione’ Perché non si dimettono tutti in massa alla Camera, facendo morire la legislatura? Per la maggior parte di loro discorso quasi identico: non vogliono perdere vitalizi, indennità, prebende varie.
    E la Chiesa Cattolica? Si occupa delle anime o di che?

    RispondiElimina
  25. Certo Luigi! La penso come te.
    La prima parte è ironica, ma, come avevo già capito dai primo commenti, non l'ho fatto capire abbastanza bene.
    Volevo dire proprio che erano falsamente ingenui, prima di tutti quei 315, ma poi anche gran parte di quelli che ancora lo seguono, in realtà tutti hanno un tornaconto e fingono di crederli, sostengono le sue tesi insostenibili unicamente per tornaconto.
    Insomma non sono veramente ingenui, quello è un'inganno che fanno a noi che stiamo lì ad argomentare! Ognuno ha qualche inghippo, qualche porcatina, qualche inciucetto reale o in progetto, solo per questo continuano e fingere di credere quelle menzogne.
    Volevo anche provocarli, suscitare il loro orgoglio, sperare che non volessero passare per sciocchi, sapendo benissimo però che stanno prendendo noi per fessi.

    RispondiElimina

Sono graditi i commenti educati, anche ironici e che aggiungono informazioni.